“Le stanze degli angeli” Personale di Antonella Privitera

“Le stanze degli angeli”

Personale di Antonella Privitera
a cura di Miriam Castelnuovo

Le opere esposte in questa Mostra riflettono la predilezione dell’artista Antonella Privitera per la figura femminile oltre che per le architetture e le loro stanze, in perfetta sintonia con l’appartamento romano in cui sono ospitate. Donne e allo stesso tempo Angeli, proprio come spesso piace ricordare ad Antonella nell’evocarne il ruolo più antico di Custodi oltre che di protettrici delle proprie dimore e dell’ ancor più intime vicende familiari. Le Stanze a cui si fa riferimento nelle opere di Antonella Privitera sono quindi i luoghi da lei descritti sotto le diverse forme, nel voler evocare atmosfere lontane, talvolta fantastiche a contrasto di sensazioni concrete come del calore domestico il cui sapore si sta dimenticando. Sentimento puro e istinto sono i due elementi che si fondono in un’unica ricerca artistica, la stessa per la quale Antonella si sente rigenerata e pronta per affrontare ogni nuovo giorno come un nuovo dono. Le Stanze degli Angeli invitano alla raccolta a riconferma di quell’esatta corrispondenza tra l’opera e il vissuto dell’artista; quindi alla meditazione o all’ascolto, quando ad esempio ci si ritrova virtualmente proiettati all’interno del Teatro dell’Opera di Roma, una tra le molte opere raccontate in questa Mostra.Molti sono i messaggi che Antonella intende lanciare e che mi auguro vorrà completare di persona incontrando il suo pubblico all’esordio della sua prima Personale qui a Roma: raccontando una poetica fondata sul profondo riconoscimento da parte dell’artista per quella specifica unione di intenti riferita al genere femminile e con esso alla sua bellezza, anche quando se ne indagano gli aspetti più drammatici e attuali come il femminicidio.Ci si trova davanti ad opere i cui temi rappresentati da Antonella Privitera esortano non soltanto all’accoglienza ma soprattutto ad un generoso buon senso nel rispetto delle tradizioni e delle culture dei diversi popoli che abitano il nostro universo e simbolicamente anche le pareti di questo luogo insolito.

Miriam Castelnuovo

inaugurazione
LUNEDI’ 3 Aprile
ore 18.00 – 21.00
Via Cola di Rienzo 152 [secondo piano]

 

 

 

Leave a Reply

*