Biografia Miriam Castelnuovo

Nata a Roma il 9 maggio 1969 – Laureata in Lettere Moderne indirizzo Storia dell’Arte Contemporanea nel novembre 1992 presso l’Università la Sapienza di Roma – tesi sperimentale “Atanasio Soldati e il M.A.C. Movimento Arte Concreta” pubblicata su Terz’Occhio ed Bora Bologna e nel 93 pubblica la voce “Giulio Ferrari” per l’Enciclopedia Italiana Treccani. Dopo una breve e felice pa-rentesi di copy writer in Saatchi & Saatchi e in Young and Rubicam viene assunta nel 1996 dalla Maison Valentino Garavani come assistente della Fashion Image Art Director che decide di lasciare nel 2001 per dedicarsi completamente al campo dell’arte contemporanea. Durante dei brevi soggiorni a Madrid, Bruxelles, Parigi, e Venezia scrive per Paese Sera nella Rubrica “Arte e Società; nel 1997 diventa giornalista pubblicista iscritta all’Ordine proseguendo con recensioni saltuarie per riviste come Art & Art, Next, Segni d’Arte, Terzo Occhio e infine per La Repubblica dove scrive periodicamente nell’inserto Affari e Finanza di Moda e Design-Multimedia. Nel 2005 crea il suo “Ufficio Stampa L’Articolo” lavorando in proprio o collaborando sia con artisti che con Gallerie d’Arte nell’organizzazione di Mostre e Rassegna Stampa. Dietro la guida di Claudio Strinati collabora alla cura di cataloghi e di Personali presso Palazzo Venezia e il Museo degli Strumenti Musicali di Roma. Dal 2010 è Presidente dell’Associazione Culturale I Quattro Colori Primari che nel 2013 fonde con l’idea del Travelling Arts Project: un progetto di arte itinerante nata già nel 2011 con una prima Mostra organizzata nell’Atelier-abitazione dell’artista Valentina De Martini (vedi www.4coloriprimari.it) e reso ufficiale con un breve Manifesto nell’anno 2013 durante la Mostra Collettiva allestita per la prima volta nella Ex Sala Multifunzionale del Bioparco di Roma in occasione della Giornata Amaci di Arte Contemporanea. Il Travelling Arts Project da allora mantiene costante il fine di allestire Mostre con opere di pittura, scultura, installazioni, video e performances in contesti variabili e mutevoli non necessariamente istituzionali come Musei e Gallerie d’Arte purchè ospitata gratuitamente e capace di mantenere una coerenza estetica tra il luogo transitorio che la ospita e l’opera itinerante. Questa idea di realizzare un Progetto di Arte Contemporanea di forte ambizione nasce quindi con il proposito di far conoscere l’arte ad un pubblico eterogeneo e di appassionare lo spettatore educandolo alla conoscenza della diversità intesa come arricchimento culturale, attraverso i luoghi inaspettati : la pista di pattinaggio sul ghiaccio dell’Axel in Piazza Mancini, la piscina del Circolo Sportivo Aqua Aniene in via della Moschea, il giardino del Circolo Sportivo Due Ponti, la Carrozzeria Beautiful Cars in via Camposampiero, la Chiesa sconsacrata di Santa Marta in Piazza del Collegio Romano, il Vivaio Horti di Vejo in via Cassia, l’ex fabbrica di ceramiche nelle Officine Farneto in via dei Monti della Farnesina, l’appartamento in vendita in via Cola di Rienzo, il Laboratorio di Pablo Fortuna in via del Moro a Trastevere e in Sardegna nel Circolo del Golf dell’Hotel Cervo a Porto Cervo sono alcuni di questi. Negli ultimi anni ha curato due progetti di due diversi artisti presentati a Giorgio De Finis presso il Maam – Museo dell’Altro e dell’Altrove entrambi pubblicati sui rispettivi cataloghi editi da Boerdeaux edizioni, oltre che l’esposizione di artisti presso il Museo Venanzio Crocetti e La Galleria Il Laboratorio di Roma.

 

Scarica la biografia di Miriam Castelnuovo in formato PDF

Miriam Castelnuovo – Biografia


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi